Laurea in Scienze del Turismo [classe L-15] cod. 14513
Curriculum Unico

Orari lezione: II anno
Programmazione: I anno

L’opportunità di attivare un corso di Scienze Turistiche nella Facoltà di Scienze Umanistiche deriva  dalla compresenza di due fattori: la straordinaria rilevanza del patrimonio di beni storici, archeologici, artistici, religiosi e ambientali di Roma e del Lazio, che costituisce da sempre una forte motivazione di visita, di soggiorno e di studio, e il ruolo sempre crescente che turismo e cultura rivestono nell’economia di queste aree. Si tratta di un corso caratterizzato da un forte valore professionalizzante, e, potenzialmente, da un rapporto diretto con il mercato del lavoro, che, in sintonia con la sempre maggiore diffusione di un atteggiamento attento e consapevole da parte degli utenti italiani e stranieri, avverte la necessità di disporre di operatori culturali qualificati in questo settore in forte espansione. Il Corso, in altre parole, si propone di formare operatori culturali indirizzati alla valorizzazione e al potenziamento del settore del turismo culturale, in grado di promuovere e coordinare la fruizione delle risorse culturali, territoriali e ambientali (archeologiche, artistiche, storiche, demoetnoantropologiche, ecc.). Ai laureati in Scienze del Turismo si offre la possibilità di trovare sbocchi professionali nei settori dell’organizzazione turistica e della divulgazione e promozione della cultura presso Enti pubblici, Istituzioni specifiche e strutture private, nel campo dell’editoria del turismo e nel giornalismo culturale, nel settore del turismo culturale e scolastico. Per quanto concerne il piano formativo, si intende privilegiare il profilo culturale, base fondamentale della cultura necessaria a svolgere qualsiasi attività di promozione socio-culturale. Le conoscenze fondamentali acquisite nell’arco dei tre anni consentiranno di cogliere, nel loro intreccio, la particolare configurazione culturale di un territorio (in primo luogo regionale, ma anche nazionale e sopranazionale) e di finalizzare la formazione all’esercizio di una professione turistica intesa come pedagogia del patrimonio storico e culturale del nostro paese.La preparazione offerta dal corso comprende anche insegnamenti di carattere sociologico, economico, giuridico nella consapevolezza delle implicazioni di carattere economico, sociale,  manageriale che l’attività e la promozione turistica comportano. Spazio viene riservato anche alla conoscenza delle lingue – almeno due dell’Unione Europea – e all’informatica, indispensabili veicoli di comunicazione in una realtà sociale sempre più eterogenea e senza confini. É prevista anche l’acquisizione di conoscenze nelle tecniche di promozione, divulgazione e fruizione del patrimonio e delle attività culturali, ivi comprese le forme multimediali (siti internet, editoria digitale). Alle forme di apprendimento tradizionali gli studenti potranno unire attività in laboratori, musei, archivi documentari iconografici di Roma e del Lazio, grazie ad appropriati stages e tirocini organizzati dal Corso in accordo con enti pubblici e privati. Il corso curerà la formazione tanto degli studenti a tempo pieno, quanto di quelli part-time.
http://www.scienzedelturismo.net/

Modalità di accesso
Il Corso di laurea in Scienze del Turismo  prevede una prova d’ingresso per la verifica delle conoscenze.

Presidente del corso di laurea Prof. Nicola Maria Boccella