In conformità a quanto previsto dal D.M. 3/11/1999, n. 509 e successivi Decreti Attuativi e la delibera del Senato Accademico dell’Università di Roma La Sapienza dell’8/6/2001, la Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università di Roma La Sapienza struttura la propria offerta didattica al fine di rilasciare il diploma di Laurea agli studenti che, all’entrata in vigore dei nuovi ordinamenti, erano già iscritti a un corso di Laurea di vecchio ordinamento della durata quadriennale, e che potranno perciò completare gli studi in base alle regole con cui hanno iniziato il loro corso di Laurea. In particolare, per le studentesse e gli studenti che conservano il vecchio ordinamento è stato concordemente stabilito che:
- ciascuna delle quattro Facoltà derivanti dalla suddivisione dell’antica Facoltà di Lettere e Filosofia possa rilasciare la Laurea relativa a tutti i Corsi di Laurea presenti nella disattivata predetta Facoltà;
- gli studenti che seguono il vecchio ordinamento possano continuare a sostenere esami in ciascuna delle quattro Facoltà derivanti dalla suddivisione secondo lo Statuto della antica Facoltà (esclusi, quindi, quelli di nuova istituzione), senza che questi esami vengano considerati fuori Facoltà.


Si distinguono cinque corsi di Laurea che conducono alle lauree nel Vecchio Ordinamento:

- in Lettere
- in Lingue e letterature straniere
- in Filosofia
- in Geografia
- in Lingue e civiltà orientali

Gli studenti dei cinque corsi di Laurea possono:

- seguire il piano di studi previsto dallo Statuto della Facoltà, approvato nel 1938;
- seguire uno dei piani previsti da ciascun Corso di Laurea in seguito alla liberalizzazione
del 1969;
- seguire un piano individuale;

Gli studenti che intendano presentare modifiche al piano di studi già presentato possono farlo rispettando il calendario previsto dalla Facoltà.


NOTA: Per le informazioni relative agli anni accademici precedenti, per i piani di studio V.O., si veda il vecchio sito di Facoltà.