Prof. Bruno Ballardini   Contratto 2010-2011 
Non specificato 
Corso di studi in Lettere 
Ricevimento:  Esclusivamente via mail, 24 ore su 24. Scrivere a bruno.ballardini@uniroma1.it
Avvisi:  Il corso si svolge nel secondo semestre, ogni martedì dalle ore 18 alle 20 in AULA C primo piano Vetrerie Sciarra, a partire da martedì 1 marzo.
Moduli 2010/2011:
Scrittura giornalistica   ex509   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

Bruno Ballardini (Venezia, 1954). Pubblicitario, saggista, già docente incaricato di Tecniche della Comunicazione Pubblicitaria presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università di Salerno dal 96 al 99. Dopo una carriera di creativo nelle multinazionali dell'advertising (BBDO, Saatchi & Saatchi), è tornato al giornalismo e all'editoria periodica realizzando nuovi progetti di rivista prendendovi parte anche come direttore.


E' stato presidente di Interacta, l'Associazione Italiana della Comunicazione Interattiva. 


E' membro dell'AISS, associazione italiana di studi semiotici. Alla professione, alterna un'attività di critico e studioso della comunicazione.


Esperienze giornalistiche/editoriali

E' stato Capo Ufficio Stampa di una Federazione CONI (FIKTEDA, Federazione Associata alla FILPJ);

E' consulente editoriale e direttore di collana per le Edizioni Me­diterranee di Roma;

Ha collaborato al progettato e alla realizzazione di riviste quali IMAGE (fotografia), TUTTIFRUTTI (versione settimanale del mensile giovanile), L'ANAMORFICO (mensile di satira diretto da Pino Zac);

Ha collaborato con numerosi quotidiani e periodici tra cui Il Corriere della Sera, Panorama Mese, Master; E' stato titolare di rubriche su Velvet (musica e libri), Playboy (media), TimeOut (arte).

Ha fondato il settimanale giovanile Tuttifrutti.

Ha fondato e diretto Quaderni D'Oriente, bimestrale di cultura e arte dell'estremo oriente

Fino al 2004 ha diretto il mensile Single's (80mila copie a diffusione nazionale).

Collabora con Il Sole 24 Ore.


Libri

"Folco Quilici: un mestiere come avventura" (Dedalo, Bari, 1985, ISBN88-220-4513-0)


"La morte della pubblicità" (Castelvecchi, Roma,1994, ISBN 88-8210-095-2)


"Manuale di disinformazione" (Castelvecchi, Roma,1995, ISBN 88-86232-53-5)


"Gesù lava più bianco. Ovvero, come la Chiesa inventò il marketing"(Minimumfax, Roma 2000; quarta edizione aggiornata,2007,ISBN88-7521-063-2 tradotto in undici paesi).


Pubblicazioni

"Disinformazione e interattività",Atti del convegno "I linguaggi della globalità tra verità e persuasione", Ascoli Piceno,1996

"La pubblicità interattiva",Tecniche Nuove, Milano 1997(suCD-ROM);

"Anesteticadell'immateriale",Atti del convegno "Il fascino discreto delle merci",Roma1998

"Il mito del mito" (in "Frammenti di mondo - 30 sguardi sulla

pubblicità" a cura di Clementina Gily Reda, Editoriale Scientifica, Napoli,1999; ISBN88-87293-18-X

"Pubblicità e comunicazione pubblica" (in Franca Faccioli e AAVV, "Comunicazione pubblica e cultura di servizio",Carocci Editore, Roma,1999; ISBN 88-430-1482-X)

"Intelligenza emotiva e intelligenza connettiva" (in Luis Iurcovich,"L'approccio cognitivo: un metodo per chi interpreta lo sviluppo locale", Litorale, RegioneLazio, Roma,2006)

"Dal marketing della religione alla religione del marketing" (in Mara Einstein, "Il business della Fede", Odoya, Bologna,2008; ISBN9788862880046)