Prof.ssa Maria Grazia Picozzi mariagrazia picozzi@uniroma1.it  Ordinario 2010-2011 
Dip. di Scienze dell'antichità 
Corso di studi in Archeologia 
Ricevimento:  martedì, ore 11-13 (studio del docente)
Avvisi:  
Moduli 2010/2011:
Storia dell'archeologia   I   LT  
Storia dell'archeologia   I A   LM  
Storia dell'archeologia   I   LM  
Storia dell'archeologia   I A   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

E’ professore ordinario presso la Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università di Roma „La Sapienza“ , confermato in ruolo dal 29.12.2006. Ricopre l’insegnamento di Storia dell’Archeologia, lo stesso svolto nella medesima Università come professore associato (1995-2003); in precedenza era stata professore associato di Archeologia delle province romane presso la Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Siena (1992-1995).

Afferisce al Dipartimento di Scienze  dell’Antichità della Sapienza; fa parte del Collegio dei docenti del Dottorato di Archeologia, e della seconda Scuola di Specializzazione in Archeologia.

 

La sua attività scientifica riguarda soprattutto la scultura greca e romana (con particolare riferimento alla ritrattistica greca), la storia dell’archeologia, il collezionismo romano di antichità e la tradizione dell’antico: ha usufruito di fondi PRIN-Cofin, ed ha partecipato a convegni e giornate di studio nazionali e internazionali, pubblicando numerosi contributi su queste tematiche; il 26 e 27 settembre 2006 ha organizzato all’Università di Roma „La Sapienza“ l’incontro di Studio „Da Opera nobilia a icone dell’immaginario. L’arte antica tra fruizione e consumo dal Rinascimento al presente“ (al termine del programma cofinanziato 2004-2006,  coordinato da Salvatore Settis), cui hanno partecipato le otto Università italiane coinvolte. 

Fa parte del comitato di direzione della rivista Archeologia Classica, e del comitato scientifico della rivista Eidola. International Journal on Ancient History; nel 2004- 2005 ha fatto parte del comitato scientifico della mostra „Il Settecento a Roma“ organizzata dalla Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Romano e dal Comune di Roma, per la parte relativa all’Antiquaria (ripetendo l’esperienza della Mostra romana del 2000 „L’idea del Bello“) ; dal 2004 è socio effettivo della Pontificia Accademia Romana di Archeologia.

 

Dal 2004 è Direttore del Museo dell’Arte Classica dell’Università di Roma “La Sapienza”, che afferisce al Dipartimento di Scienze dell’Antichità.

Nell’ambito di questa attività ha dato impulso e sviluppo alle conferenze “Emanuel Löwy”, intitolate al fondatore del Museo, ha organizzato lezioni e visite guidate, e ospitato mostre di carattere archeologico.

In particolare ha curato presso il Museo dell’Arte Classica la mostra “L’immagine degli originali greci. Ricostruzioni di Walther Amelung e Giulio Emanuele Rizzo” (21 giugno - 10 ottobre 2006), con il relativo catalogo, e la mostra Emanuel Loewy, il Museo dei Gessi e la rappresentazione della figura umana nella scultura greca (15 maggio-15 ottobre 2010).