Prof. Giovanni Contini Bonacossi   Contratto 2010-2011 
Dip. Storia Moderna e Contemporanea 
Corso di studi in Storia culture e religioni. Dall'antichità all'età contemporanea 
Ricevimento:  
Avvisi:  
Moduli 2010/2011:
Archivistica   I A   LT  
Archivistica   I A   LM  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

1975 - Laurea (110 su 110 e lode) presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze, con una tesi dal titolo: Dal dibattito sul progresso tecnico alle sette tesi sul controllo operaio. 1976-1977 - Ricerca finanziata dall'Assessorato alla Cultura della Regione Lazio sulla storia politica e sociale a Roma dopo la seconda guerra mondiale. 1976-1979 – Addetto alle esercitazioni del prof Stefano Merli presso l'Istituto Policattedra del Circolo Giuridico, Università di Siena. In quegli anni ho organizzato seminari su: Le origini teoriche della Sinistra Sindacale in Italia (1976-77); Il movimento sindacale in Italia negli anni cinquanta (1977-78); Il dibattito sul "progresso tecnico" nella sinistra italiana (1978-79). 1978-1980 - Organizzazione della ricerca C.N.R. diretta dal prof. Stefano Merli, dal titolo: Evoluzione delle organizzazioni sindacali e politiche di azienda nel settore metalmeccanico durante gli anni '50. 1980-1984 - Research fellow presso il Research Centre del King's College (Cambridge, U.K.). Nel corso di quegli anni sono stato uno dei tre direttori del progetto di ricerca internazionale dal titolo Shop Floor Bargaining, Job Control and National Economic Performances: Britain in Comparative Perspective, 1870-The Present. Nel corso del triennio, ho studiato il rapporto tra legislazione lavoristica e contrattazione di base e il rapporto tra storia del mezzogiorno, emigrazione al nord, lotte operaie alla Fiat di Torino prima e dopo l'autunno caldo. I risultati dei tre temi di ricerca sono stati pubblicati (vedi, qui di seguito, l'elenco delle pubblicazioni). Durante i tre anni trascorsi presso il Research Centre, insieme agli altri due research fellows, ho organizzato due convegni internazionali: Shop Floor Bargaining and the State (Cambridge, settembre 1982); The International Automobile Industry and Its workers: Past, Present and Future (Coventry, Giugno 1984). Nel corso di entrambi i convegni ho presentato un contributo. Per quanto riguarda l'attività didattica, i fellows del Research Centre hanno organizzato seminari di storia sociale e di storia delle relazioni industriali. Per quanto mi riguarda, ho contribuito all'organizzazione di 37 seminari, svoltisi tra l'ottobre 1981 ed il marzo del 1984. Nel corso dei tre anni, oltre a partecipare alle attività di ricerca e didattiche, ho fatto parte a tutti gli effetti dell'Università di Cambridge, partecipando alle votazioni che designano i corpi elettivi di quella Università. 1984-2005 - Dal 1984 ad oggi sono responsabile della sezione "Archivi Audiovisivi" della Sovrintendenza Archivistica per la Toscana, all'interno della quale mi occupo del censimento degli archivi fotografici e di un progetto di censimento e formazione di archivi orali ed audiovisivi in Toscana. Nell'ambito del progetto, mi sono occupato e mi occupo della formazione di archivi audiovisivi che nascono da ricerche effettuate insieme a gruppi di ricercatori ad Abbadia San Salvatore, Campiglia Marittima, Carmignano, Carrara, Cascina, Castellazzara, Castelnuovo Val di Cecina, Certaldo, Civitella della Chiana, Empoli, Fivizzano, Grosseto, Impruneta, Marradi, Massa, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Rufina, Santa Croce sull'Arno, Santa Fiora, Scadicci, Scarperia, Sesto Fiorentino, Signa, Tavarnelle Val di Pesa. Gli archivi che sono il risultato delle ricerche si propongono di documentare la storia politica, l'identità locale, la storia delle principali attività produttive tipiche delle aree. Dal 1993 molte ricerche sono state dedicate alla storia del passaggio del fronte in molte località toscane, ed in particolar modo alla memoria delle stragi che vennero commesse dall'esercito tedesco in ritirata e dai militi della Repubblica Sociale. Nel 2001 ho effettuato una ricerca a Corleone, sulla memoria dei Placido Rizzotto e l'evoluzione dell'organizzazione mafiosa in quel paese. Dall’inizio degli anni Novanta e per un decennio ho collaborato con il Centro per la storia dell’impresa e dell’innovazione a numerose ricerche, relative alla storia della piccola impresa in Lombardia ed in Italia. I risultati di quelle ricerche sono stati pubblicati (vedi l’elenco delle pubblicazioni). Per effettuare le ricerche, si sono utilizzati gli archivi comunali, gli archivi di impresa, gli archivi cartacei privati; inoltre - ed è questo l'elemento più interessante delle ricerche - si sono effettuate altrettante campagne di interviste in profondità, per un numero complessivo di alcune centinaia. Le interviste sono prevalentemente audioregistrate fino al 1988, poi si è iniziato anche a videoregistrare alcune le interviste. Oggi esse vengono tutte registrate anche in video (nei formati Hi8 e Betacam fino al 1999, in formato digitale DVcam e MiniDV a partire dal 1999). Mi sono occupato del rapporto tra memoria orale e scrittura popolare, della medotologia delle fonti orali ed in particolare della memoria come fonte storiografica. Su questi temi ho scritto largamente ed ho partecipato a molti seminari e conferenze in Italia ed all'estero. ORGANIZZAZIONE E PARTECIPAZIONE A CONVEGNI, SEMINARI E CONFERENZE. LEZIONI Si omette, per non sovraccaricare il testo, il riferimento a gran parte degli eventi toscani. - Organizzazione, con S.Tolliday and J.Zeitlin, del Convegno internazionale "Shop Floor Bargaining and the State" (Cambridge, Settembre 1982); presentazione di un contributo, dal titolo: "Politics, Law and Shop Floor Bargaining in Postwar Italy". - Organizzazione, con S.Tolliday and J.Zeitlin, del Convegno internazionale "The International Automobile Industry and its workers: Past, Present and Future" (Coventry, giugno 1984); presentazione di un contributo, dal titolo: "The Rise and Fall of Shop Floor Bargaining at Fiat 1945-80". - 3 giugno 1986, contributo al convegno "Les histoire de vie en formation", Tours, Francia. - Settembre 1987, contributo al VI convegno internazionale di Storia Orale, Oxford, U.K.. - Ottobre 1987. Giugno e dicembre 1988, contributi al Seminario Nazionale "Per un archivio delle scritture popolari", Rovereto. - Aprile 1988, conferenza dal titolo "Esperienza archivistica e problemi storiografici delle fonti orali", presso l'Istitut fur Geschichte, Università di Salisburgo, Austria. - Settembre 1989, membro del comitato incaricato di preparare il VII Convegno Internazionale di Storia Orale. Incontro preparatorio a Bad Homburg, Germania. - Gennaio 1990. Conferenza dal titolo "Ricerca Storica e storia orale" per il Centro ricerche e studi sindacali Ceriss-Fiom, Milano. - Marzo-aprile 1990, contributo al VII Convegno Internazionale, Essen, Germania. - Aprile1990, contributo al convegno "Fonti archivistiche e ricerca demografica", Trieste. - Membro del comitato incaricato di preparare l'VIII Convegno Internazionale di Storia Orale. Incontri preparatori si sono tenuti a Roma nel giugno 1990, giugno 1991 e maggio 1992. - Novembre 1990 contributo al seminario sulle "Fonti Orali" organizzato a Milano da Ceriss, Fiom e dall'"Istituto Milanese per la storia della Resistenza e del Movimento Operaio". - Novembre 1991, contributo al seminario sulle "Fonti Orali" organizzato a Santa Maria Ligure. - Marzo 1992, lezione su "L’esperienza di raccolta-formazione di archivi audiovisivi in Toscana"), Dipartimento di studi storici, Università di Venezia. - Ottobre 1993, contributo dal titolo “Le fonti orali e la storia della piccola impresa” al Seminario nazionale "Fonti orali e storia dell’impresa", Arezzo. - Elezione a membro italiano in rappresentanza dell'Amministrazione Archivistica, nel Comitato Fonti Orali (poi Comitato sulla tradizione orale) del Consiglio Internazionale degli Archivi. Convegni a Washington (1993), Londra (1995), Washington (1995), Pretoria (2002). - Aprile1994, contributo dal titolo "Fonti orali per lo studio della trasformazione e della modernizzazione della società siciliana del dopoguerra", Università di Palermo. - Giugno 1994, contributo per il convegno "La miniera, l’uomo e l’ambiente", Università di Cassino. - Settembre 1994, contributo per il convegno "Le fonti orali in archivio", organizzato a Bologna dall'"Istituto nazionale per la storia della liberazione in Italia" e dalla "Discoteca di Stato". - Dicembre 1994, organizzazione del Seminario su "Fonti Orali", presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Palermo. Contributo su "Fonti Orali in Toscana". - Luglio 1994, contributo dal titolo "La memoria divisa del massacro di Civitella, 29 giugno 1944" per il convegno internazionale "In Memory", Arezzo, - Febbraio 1995, conferenza "La ricerca demoetnoantropologica di base e la storia orale", Gabinetto G.P. Vieusseux, Firenze. - Marzo 1995, contributo per il seminario su "Fonti Orali", organizzato dal Centro Ricerche Di Vittorio, Milano. - 15 Aprile 1996, lezione per il "Dipartimento di studi glotto-antropologici", Università La Sapienza, Roma, "Fotografie di argomento etnologico in Toscana: le immagini scattate dai non etnologi". - Giugno 1997, contributo dal titolo "La memoria delle stragi del 1944 in Toscana" per il convegno "Identità e storia della Repubblica. Per una politica della memoria nell’Italia di oggi", Università "La Sapienza", Roma. - Ottobre 1998. lezione su "Fonti orali per la storia dei contadini toscani", Università di Firenze. - Giugno 1998, contributo dal titolo "Memoria femminile dei massacri di civili nel 1944" per il convegno "Memoria e racconto delle donne", Università di Palermo. - Settembre 1998, lezione su "I massacri e l'archivio audiovisivo sulle stragi naziste nell’Aretino", presso il "Dipartmento di studi glotto-antropologici", Università "La Sapienza", Roma. - Ottobre 1998, contributo per il convegno "Memoria della guerra e della guerra civile", Università di Venezia. - Marzo 1999, lezione su "Le fonti orali sulla Seconda Guerra Mondiale in Italia", Università di Pisa. - Maggio 1999, conferenza su "La memoria della Resistenza", Verona. - Ottobre 1999, contributo per il convegno "Le canzoni nella Resistenza", Biella. - Giugno 2000, contributo dal titolo "Storia orale e identità locale"”, presentato al seminario su "Culture della storia e della memoria", organizzato dall'"Istituto Ernesto de Martino", Bucine (Arezzo). - Giugno 2000, contributo dal titolo "The divided memory" per il convegno internazionale di Storia Orale, Istanbul, Turchia. - Ottobre 2000, contributo dal titolo "Three Tuscan Villages" in occasione della riunione di bilancio del "Local History Groups Project, Yerel Tarih Gruplari Projesi", Istanbul, Turchia. - Ottobre 2000, contributo dal titolo "Le contadine e la memoria delle stragi naziste"), per il convegno "La nuova storia contemporanea in Italia", Brescia. - Novembre 2000, contributo dal titolo "Salvaguardia e valutazione degli archivi fotografici di famiglia" per il convegno "Strategie per la fotografia. Incontro degli archivi fotografici", Prato. - Febbraio-giugno 2001, serie di lezioni all'Università di Pisa, dipartimento di Storia Contemporanea, su "La memoria della Shoah e dei massacri di civili". - Giugno 2001, lezione "La memoria come fonte storiografica", Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Firenze. - Settembre 2001, contributo dal titolo "Convivere con i repubblichini", per il convegno sulla R.S.I. organizzato dall' Istituto Storico della Resistenza", Firenze. - Novembre 2001, contributo dal titolo "Vite di paglia. Riflessioni sopra sette storie di vita raccontate da impagliatrici di fiaschi", per il convegno "La Valdelsa tra le due guerre. Una storia italiana negli anni del fascismo", Castelfiorentino. - Dicembre 2001, contributo dal titolo “Stragi e memoria delle stragi in Toscana. I fatti e la memoria" per il convegno "Tra storia e memoria. 12 agosto 1944: la strage di Sant’Anna di Stazzema", Pietrasanta, Lucca. - Aprile-agosto 2002, visiting professor all'Università di Tokyo, Komaba. Lezioni su “Memory and History in Contemporary Italy”. Nel corso della primavera e dell’estate ho organizzato corsi sulla storia dell’Italia contemporanea, con particolare riferimento al tema della memoria. - Giugno 2002, lezione “The Survivors of the Massacres of 1944 in Central Italy and the Divived Memory", Keio University, Tokyo. - Giugno 2002, contributo dal titolo "I massacri di civili a Nord e a Sud della Linea Gotica” per il convegno internazionale "Guerra ai civili. Stragi, violenza e crimini di guerra in Italia e in Europa durante la seconda guerra mondiale: i fatti, le memorie, i processi", Bologna-Marzabotto (al convegno non ero presente, impegnato in Giappone). - Ottobre 2002, partecipazione, come membro italiano in rappresentanza dell'Amministrazione Archivistica, al meeting su “Immaterial Heritage and Living Treasures”, UNESCO, Parigi. - Nel novembre-dicembre del 2002, e di nuovo da marzo a luglio del 2003 e dal giugno 2004 al settembre 2004, sono stato incaricato dall'Amministrazione degli Archivi di collaborare alla revisione delle parole chiave del tesaurum e di indicizzare le interviste dei sopravvissuti alla Shoah che hanno parlato in lingua italiana, interviste raccolte dalla "Shoah Foundation" di Los Angeles. Il lavoro si è svolto nei locali della “Shoah Foundation”, Los Angeles. - 7-8 novembre 2003, contributo dal titolo "Epifanie della memoria collettiva" per il convegno dal titolo "Patrimoni culturali, ricerche storiche, memorie collettive", Villa Monastero, Varenna. - Marzo 2004, contributo dal titolo "Comparing communities in Tuscany" per il workshop "Whither Community Studies?" organizzato dall'"Institute of Community Studies", dall'Università di Stirling e da "Qualidata (UK Data Archive, at the Università of Essex) ", Londra, U.K. - Giugno 2004, contributo dal titolo "Professionalità e minatori" per il convegno "Tragedia in miniera. Ribolla nel novecento tra memoria e storia", Ribolla, Grosseto. - Settembre 2004, contributo dal titolo "A divided memory: remembering the Massacres of civilians in 1944 Tuscany during World War II", al Regional Oral History Project, Oral History Working Group, Università di Berkeley, California. - 7 dicembre 2004, lezione dal titolo “Storia e memoria della guerra civile in Italia” presso la facoltà di Scienze Umanistiche, Roma La Sapienza. - 22 aprile 2005, lezione dal titolo “La difficile memoria dei sopravvissuti alla Shoah in Italia” presso la facoltà di Scienze Umanistiche, Roma La Sapienza. - 29-30 aprile 2005, partecipazione al seminario dal titolo "Memory and Place in the twentieth century italian city" organizzato presso il "Media Arts Centre", "Royal Holloway", University of London (RHUL), Egham. Londra. - 17 maggio 2005, Lezione dal titolo "Uneasy Memory: the Shoah's Survivors in Italy", organizzata dal Department of History, dal Department of Italian, dal Department of Comparative Literature, dall'UCLA Center for Jewish Studies, presso Royce Hall, UCLA, Los Angeles. - 27 maggio 2005, lezione dal titolo “ Professionalità e memoria della professionalità”, presso la facoltà di Lettere e Filosofia, Roma La Sapienza. ATTIVITA' EDITORIALI E INCARICHI MINISTERIALI Dal 1989, direttore della collana Storia e Memoria, raccolta di testi di storia sociale e di antropologia storica, casa editrice C.E.T. (Centro Editoriale Toscano), Firenze. Membro, a partire dal 1996, del comitato editoriale della rivista Ossimori. Membro, fino al 2003, del comitato direttivo dell'I.D.A.S.T (Iniziative di demo-etno-antropologia e di storia orale in Toscana). Membrp del comitato direttivo dell'"Associazione per la storia delle memorie della Repubblica". Nel 2001 il "Ministero per i Beni e le Attività culturali" mi ha nominato esperto italiano incaricato di rappresentare l'Amministrazione presso la Commissione UNESCO “immaterial heritage and living treasures". A partire dal 1993 ho rappresentato l’Ufficio Centrale per i Beni Archivistici, Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, nel Comitato "Oral Sources" del Consiglio Internazionale degli Archivi, che si è riunito a Washington (1993), Londra (1995), Washington (1995) e Pretoria (2002). Recentemente il comitato ha preso il nome di “Committee on Oral Tradition”.