Prof. Emmanuel Betta emmanuel.betta@uniroma1.it  Aggregato 2010-2011 
Dip. di Storia, Culture, Religioni 
Corso di studi in Storia culture e religioni. Dall'antichità all'età contemporanea 
Ricevimento:  Giovedì 9-11 Sede di via dei Volsci
Avvisi:  Il corso Introduzione alla storia contemporeanea inizierà martedì 26 ottobre, ore 16-18 Aula I.
Moduli 2010/2011:
Storia contemporanea   I A   LT  
Storia contemporanea   I B   LT  
Storia contemporanea   III A   LT  
Storia contemporanea   I   LT  
Storia contemporanea   IV A   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

Si è laureato a Bologna in Scienze Politiche, Indirizzo Storico-Politico nel 1994 con una tesi dal titolo “ Disciplinamento della sessualità nella manualistica penitenziale cattolica di fine ottocento ”, relatore Gustavo Gozzi. Nel luglio del 2002 ha conseguito il dottorato presso il Dipartimento di Storia e Civiltà dell'Istituto Universitario Europeo, discutendo una tesi dal titolo " Être utile, être problématique. Disciplinamento della nascita tra medicina e morale nell'ottocento ", supervisor Raffaele Romanelli. Nel 1995 ha vinto una borsa di studio di perfezionamento all'estero della durata di 9 mesi, bandita dall'Università degli studi di Bologna, per ottenere il DEA in Philosophie Politique, presso l'Università di Paris VII. Nel 1996 ha seguito il corso di perfezionamento in Antropologia Filosofica e fondamenti delle scienze, presso l'Università degli Studi di Urbino. Negli anni 2000 e 2001 ha tenuto una serie di seminari presso la New York University di Firenze, nell'ambito del corso di studi di genere. Nel 1999-2000 è stato research assistant presso l'Istituto Universitario Europeo. Nell'ottobre 2000 ha usufruito di una borsa di studio presso l'Ecole Française di Roma.

Nell'aprile-maggio 2002 ha tenuto il Corso di Storia moderna, (modulo di 60 ore), presso il Dipartimento di Italianistica dell'Università degli studi di Scutari "Luigj Gurakuqi", nell'ambito del progetto di collaborazione tra Ministero italiano degli Affari Esteri, Università degli studi di Firenze e Università degli studi di Scutari "Luigj Gurakuqi". Dal 2002 è professore a contratto in storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze umanistiche Università di Roma "La Sapienza". Dall'aprile 2000 è nella segreteria della Sissco e dal gennaio 2001 è segretario. Dal novembre 2004 è assegnista di ricerca presso la Facoltà di Scienze umanistiche dell'Università di Roma "La Sapienza". Nel 2003-04 e 2004-05 ha insegnato alla Ssis de L'Aquila. Nel 2004 e nel 2005 ha tenuto lezioni su risorse online e risorse cartacee presso l'Istituto italiano di scienze umane (Isit) sede di Napoli.

Dal dicembre 1999 fa parte della redazione del sito della Sissco (www.sissco.it).

Ha lavorato sul disciplinamento del corpo tra religione e medicina, con attenzione alla confessione della sessualità; si è poi occupato del controllo della nascita, del concepimento e della capacità riproduttiva della donna, con particolare attenzione alla definizione etica scientifica e morale dei confini dell'azione terapeutica sul corpo di una donna incinta, dello statuto del “concepito”, della legittimazione dell'aborto. Lavora sulla dimensione storica delle questioni bioetiche contemporanee e del rapporto tra medicina e religione, con attenzione particolare alla prospettiva di genere. Nell'ambito dell'attività del sito Sissco si è occupato della riforma universitaria, con particolare attenzione alla presenza della storia contemporanea negli ordinamenti didattici, nonché alle questioni archivistiche attinenti il codice deontologico per la ricerca e la gestione delle carte riservate.

Pubblicazioni:

Animare la vita. Disciplina della nascita tra medicina e morale nell'Ottocento , Il Mulino, Bologna in corso di stampa.

(con Enrica Capussotti), " Il buono, il brutto, il cattivo": l'epica dei movimenti tra storia e memoria , in “Genesis”, III/1, 2004, pp.113-123.

Ai limiti di una definizione. Il "non-nato" tra medicina, religione e politica , in “Quaderni storici”, 116, 2/2004, pp. 587-603.

Del confessore come medico. Medicina pastorale ottocentesca e matrimonio , in B.P.F. Wanrooij, La mediazione matrimoniale. Il terzo (in)comodo in Europa fra Otto e Novecento , Georgetown University-Edizioni di storia e letteratura, Fiesole-Roma 2004, pp. 255-293;

Bioetica: legiferare senza conoscere , in "Il Mulino", 1/2003, pp. 43-53;

Le forme del decidere: norme cattoliche per l'ostetricia abortiva (1884-1902) , in A. Scattino, N. Filippini, T. Plebani (a cura di), Corpi e storia. Pratiche, diritti, simboli . Atti del II° Convegno della Società delle Storiche, Roma Viella Novembre 2002,;

L'âme et la vie: le Saint Office et l'obstétrique abortive , in Paule Herschkorn-Barnu, (dir.), Faiseurs d'histoires et sujets d'histoires. Une nouvelle collaboration pour penser la médecine prénatale? , Actes des rencontres historiens de la naissance/obstétriciens des 16 et 17 mars 2000, Maternité des Bluets, Besins-Les Bluets, Paris 2000, pp.35-40;

Anime salve e feti abortivi. L'Irlanda ottocentesca terreno di missione , "Quaderni Storici", n.105, 3, dicembre 2000, pp.767-801;

Storia e perdono: la Chiesa cattolica e la purificazione della memoria , "Novecento", n.3, luglio-dicembre 2000, pp.158-168;

Per una medicina neotomista: "la scienza italiana", (1876-1889) ,in Roma e la scienza (secc. XVI-XX), a cura di Antonella Romano, "Roma moderna e contemporanea", XII, 1999, 3, pp.463-498

Romanticismo e disciplinamento dei sentimenti , "Passato e Presente", n. 47, maggio/agosto 1999, pp.130-136;

Il discorso della confessione nel secondo Ottocento: alcune osservazioni , "Scienza e Politica", n. 18, 1998, pp.59-78;

Scienza Umana della confessione , "Belfagor" n. 309, 31 maggio 1997, pp.317-325.

Ha scritto numerose recensioni per gli Annali della Sissco.