Prof. Savino Di Lernia dilernia@uniroma1.it  Aggregato 2010-2011 
Dip. di Scienze dell'antichitā 
Corso di studi in Scienze Archeologiche 
Ricevimento:  martedi-giovedi 12.30 - 13.30
Avvisi:  bacheca via palestro 63, II piano
Moduli 2010/2011:
Etnoarcheologia   ex509   LT  
Etnografia preistorica dell'Africa   I   LM  
Preistoria e protostoria del Vicino e Medio Oriente   III A   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

Savino Di Lernia č nato a Trani il 12.11.1964 ed č residente in Roma. Effettua l'intera formazione universitaria presso l'Universitā degli Studi di Roma " La Sapienza ". Consegue successivamente il titolo di Dottore di Ricerca. Dal 1998 č Professore aggregato presso il Dipartimento di Scienze dell'Antichitā della Facoltā di Lettere a " La Sapienza ". Dal 1985 ha partecipato a decine di campagne di scavo e ricognizioni di superficie, in Italia e all'estero. Ha lavorato in Sudan, nella regione di Khartoum, nell'ambito della missione diretta da Isabella Caneva, ed ha condotto ricerche etnografiche in Sudan e in Libia. Dal 2003 č Direttore della Missione Congiunta Italo-Libica nell'Acacus e Messak (Sahara centrale). Ha ottenuto diverse borse di studio per la formazione e la partecipazione a congressi e seminari da diversi enti ed istituzioni. Ha partecipato a decine di congressi, in Italia e all'estero, ed č membro dell'Istituto Italiano di Paleontologia Umana, dell' Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, del World Archaeological Congress, della Society of Africanist Archaeologists, ed č Honorary.Fellow  della School of Geography, University of Witwaterstrand, Joihannesburg. Fa parte del comitato di redazione di Azania, Journal of African Archaeology, Libya Antiqua , ed č revisore per la rivista African Archaeological Review . Č consulente scientifico del National Geographic Magazine . Dal 1992 effettua attivitā didattica nell'ambito dei corsi di Etnografia Preistorica dell'Africa, Preistoria e Protostoria del Vicino e Medio Oriente, presso il Dipartimento di Scienze dell'Antichitā. Ha organizzato workshops internazionali e curato mostre in Italia e all'estero. Ha scritto circa 130 articoli a stampa, in riviste italiane ed internazionali, e curato 8 monografie.