Prof.ssa Claudia Cieri Via claudia.cierivia@uniroma1.it  Ordinario 2010-2011 
Dip. di Storia dell'arte e dello spettacolo 
Corso di studi in Storia dell'Arte 
Ricevimento:  martedì ore 11-13, Dipartimento di Storia dell'arte studio 5
Avvisi:  sito del Dipartimento di Storia dell'arte e bacheca davanti allo studio 5 del Dipartimento di Storia dell'arte
Moduli 2010/2011:
Iconografia e iconologia   I A   LM  
Iconografia e iconologia   I A   LT  
Storia della critica d'arte   I   LM  
Iconografia e iconologia   I   LM  
Storia della critica d'arte   I A   LM  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

 Claudia Cieri Via è professore ordinario di Storia della critica d’arte, è titolare dell’insegnamento di Iconografia e Iconologia, nel Dipartimento di Storia dell’arte e insegna  alla Scuola di Specializzazione in Storia dell’arte dell’Università di Roma “La Sapienza”.Svolge la sua ricerca essenzialmente nell'ambi­to della cultura artistica del Quattrocento e del Cinquecento e degli studi teorici e critici con riferimento alla tradizione storiografica anche alla luce del dibattito contemporaneo. Ha pubblicato in riviste italiane e internazionali saggi su artisti del Rinascimento da Andrea Mantegna., a Giovanni Bellini da Albrecht Durer a Lucas Cranach, da Signorelli a Piero della Francesca, a Raffaello, a Piero di Cosimo, a Cosmé Tura, a Jacopo Zucchi, a Tiziano a Tintoretto . Si è dedicata in particolare allo studio delle corti italiane di Urbino, di Rimini di Ferrara dei Gonzaga di Mantova  e di Sabbioneta e  della corte dei Medici a Roma, con attenzione specifica alla ritrattistica, ai luoghi della memoria (Studioli e Gallerie) e al collezionismo. E’ stata curatrice di una mostra dedicata al collezionismo  a Roma fra Cinquecento e Seicento, con particolare attenzione ai dipinti a soggetto mitologico; mentre ancora dedicati alla mitologia sono i libri sui programmi mitologici nelle dimore del Cinquecento. Responsabile scientifica del  convegno di studi dedicato a Piero della Francesca (Città e Corti nell’Italia di Piero della Francesca), nell’ambito delle Celebrazioni per il 5° centenario della morte dell’artista  (Urbino –Arezzo 1989). Responsabile scientifica del primo convegno di studi dedicato ad Aby Warburg . Il pensiero attraverso le immagini (2001). Responsabile scientifico del convegno di studi su L’arte al tempo di Gregorio XIII, in collaborazione con l’American Accademy in Rome (2003). Responsabile scientifica del secondo convegno di studi dedicato ad Aby Warburg e l’Italia in collaborazione con l’Accademia di Francia e il Centro Warburg Italia (2006). Responsabile scientifico del convegno di studi su Meyer Schapiro, in collaborazione con l’Istituto svizzero a Roma e l’Accademia di Francia (2006). Responsabile scientifico del convegno di studi su Andrea Mantegna a Roma, promosso con il supporto del Comitato nazionale per le celebrazioni del quinto centenario (2007).Alle Metamorfosi di Ovidio nel rapporto fra immagini e testi è informato il progetto di ricerca, ICONOS, finanziato dal C.N.R. e dall’Università di Roma “La Sapienza “per la costituzione di un repertorio informatizzato iconografico-testuale interattivo, presentato in convegni di informatica umanistica (Leyden, 1992) e di Intelligenza artificiale (Bologna 1998, Pisa, 2003),attualmente consultabile sul sito www.iconos.it.Dall’inizio degli anni Novanta dirige una collana di studi dal titolo: “Produzione artistica e committenza nel territorio romano nel XVI secolo”, i cui volumi sono pubblicati dall’editore  De Luca. Ai problemi teorici e alla storiografia umanistica  ha  dedicato diversi studi con particolare riferimento a Leon Battista Alberti a Francesco di Giorgio Martini e al dibattito teorico sul tema del ritratto.Alla cultura dell'Ottocento e del Novecento Claudia Cieri Via ha dedicato studi sulle teorie simbo­liste in Francia, sulla tradizione storiografica tedesca, con particolare riferimento agli studi di  Jacob Burckhardt sul ritratto, e agli scritti inediti di Aby Warburg , conservati presso l’Archivio Warburg a Londra  Nel 1994 ha pubblicato un libro sulla tradizione degli studi iconologici in Europa e negli Stati Uniti (Nei Dettagli nascosto. Per una storia del pensiero iconologi­co, La Nuova Italia Scientifica, Roma 1994;6° rist. Carocci, Roma 2003, nuova edizione 2009).E’ stata Visiting Scholar presso l’ Institute for Advanced Studies di Princeton (USA) (1995) e l’Ecole des Hautes Etudes di Parigi (2000) , da alcuni anni ha un rapporto di insegnamento e di ricerca con l’Università della Sorbona di Parigi 1, è stata Fulbright distinguish visiting professor at the Northwestern University (Chicago) USA e ha ricevuto una Fellowship  dalla National Gallery di Washington per ricerca presso il Center for Advanced Study in the Visual Arts per il 2010.