Prof. Enrico Castelli Gattinara castelligattinara@uniroma1.it  Contratto 2010-2011 
Dip. di Storia moderna e contemporanea 
Corso di studi in Storia culture e religoni. Dall'antichità all'età contemporanea 
Ricevimento:  venerdi ore 12,30 fino a gennaio 2011 e comunque su appuntamento tramite e-mail castelligattinara@uniroma1.it
Avvisi:  Le lezioni inizieranno il 16 novembre e si terranno nell'aula B, 2° piano Fare attenzione agli orari degli appelli d'esame
Moduli 2010/2011:
Epistemologia della storia   ex509   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

Filosofo, docente di episteologia della storia, insegna presso l’Ecole des Hautes Etudes di Parigi (Francia) e la Facoltà di Scienze Umanistiche (dell’Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”).

Laureato in Filosofia nel 1983 presso l’Università degli studi di Roma con una tesi sul dibattito sulla neutralità o la non-neutralità della scienza, è stato per 4 anni vincitore di una borsa di studio per l’estero. In Francia ha svolto i propri studi dottorali e vi ha conseguito il Diplome d’Etudes Approfondis ed in seguito il Dottorato di Stato in Storia e Civiltà presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, nel 1992. Ha cominciato a pubblicare articoli di filosofia su riviste specializzate dal 1984. Ha tenuto seminari e corsi presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales su argomenti relativi allo statuto epistemologico delle scienze umane dal 1986. Dal 1988 comincia ad essere invitato a intervenire presso convegni internazionali di filosofia e di epistemologia. Nell’anno accademico 1990/1991 è chiamato a svolgere un corso presso il Collège International de Philosophie di Parigi. Tiene conferenze e lezioni in alcune università italiane e straniere.  Dal 1994 è regolarmente invitato come professeur invité presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, dove dal 2000 al 2008 ha tenuto regolarmente un seminario annuale sui rapporti fra storia, memoria e temporalità. Dall’anno accademico 2001/2002 è professore a contratto per l’insegnamento di “Epistemologia della storia” presso la Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Roma1, La Sapienza. Dal 2005 al 2007 ha animato a Roma un seminario interdisciplinare e internazionale in collaborazione con l’Ecole Française de Rome dedicato ai problemi teorici delle scienze sociali.

Ha fatto parte della redazione della rivista ArteArgomenti¸è stato caporedattore della rivista La Ginestra.Quaderni di cultura psicanalitica, in seguito diventata collana dell’editore FrancoAngeli e dal 1996 è fondatore e direttore della rivista semestrale di cultura, arte e filosofia Aperture. Punti di vista a tema. E’ direttore della collana “Epistemologia” presso l’editore Mimesis di Milano. Dal 2006 è nel comitato direttivo dell’Archivio di filosofia/Archives of Philosophy.

Ha pubblicato numerosi articoli e saggi su riviste di filosofia, di estetica e di storia italiane e straniere ed è stato co-autore di alcuni libri collettivi dedicati alla filosofia francese contemporanea o all’epistemologia del Novecento.

Ha organizzato seminari internazionali e convegni su temi legati alla storia e alla memoria. Viene regolarmente invitato a incontri e convegni internazionali in Italia e all’estero per tenere conferenze sui temi di cui si occupa.

I suoi interessi scientifici si sono rivolti inizialmente alla filosofia tedesca e francese del ‘900. In seguito ha cominciato a occuparsi di epistemologia delle scienze umane, e in particolare al rapporto fra la storia e l’epistemologia, argomento su cui, oltre a diversi saggi, ha pubblicato anche i seguenti libri: Epistemologia e storia, Franco Angeli, Milano-Roma, 1996; Les inquiétudes de la raison, Vrin, Parigi, 1998; Strane alleanze. Storici, filosofi e scienziati a confronto nel '900, Mimesis, Milano, 2003, Le nuvole del tempo. Elementi di epistemologia della storia, CISU, Roma, 2006.

Si è interessato anche di estetica e di territori di confine fra le diverse forme del sapere e le diverse scienze, relativamente al problema del rapporto fra la storia, il tempo, le arti e il pensiero su cui ha pubblicato il libro Pensare l’impensato, Meltemi, Roma, 2004 e su cui tiene un seminario da alcuni anni presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi.

Suoi recenti lavori di filosofia, epistemologia ed estetica sono stati pubblicati sulla rivista Dimensioni e problemi della ricerca storica (2.2007), Archivio di filosofia/Archives of Philosophy(3.2008 e 3.2010) e Aperture (24/25.2009 e 26.2010).

Ha tradotto e curato i seguenti testi: AA.VV. Conoscenza e complessità, Theoria, Roma, 1990; S. Ortoli, J.-P. Pharabod, Il cantico dei quanti Theoria, Roma, 1991; G. Bachelard, La formazione dello spirito scientifico, R. Cortina, Milano, 1995; G. Canguilhem et alii, Dallo sviluppo all'evoluzione, Mimesis, Milano, 2006.

Nel complesso ha scritto 6 libri, è coautore di 22 libri collettivi (italiani, francesi, tedeschi e americani) ed ha scritto 95 articoli pubblicati su riviste specializzate.

Attualmente lavora sul problema della verità in storia e sui rapporti fra storie, temporalità e memorie alla luce di questioni che cercano di far incrociare fra loro ambiti disciplinari diversi, filosofici, letterari, artistici, epistemologici e storici.