Prof. Francesco De Melis   Contratto 2010-2011 
Dip. di Studi Europei e Interculturali 
Corso di studi in Lettere 
Ricevimento:  Per concordare eventuali programmi d'esame è possibile contattare il Prof. De Melis tramite l'indirizzo di posta elettronica, francescodemelis@yahoo.it , oppure al seguente numero telefonico, 3356565049.
Avvisi:  AVVISO URGENTE: l'appello d'esame del Prof. De Melis fissato per venerdì 10 febbraio 2012, a causa della chiusura dell'Ateneo per l'emergenza neve, è stato spostato a giovedì 16 febbraio 2012, alle ore 15.00 presso l'Aula 1 del Dipartimento di Studi Europei, terzo piano. Il secondo appello della sessione è fissato per martedì 28 febbraio, sempre ore 15.00 presso l'Aula Seminario del Dipartimento di Studi Europei.
Moduli 2010/2011:
Etnomusicologia   I A   LM  
Etnomusicologia   ex509   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

Francesco De Melis è compositore, antropologo della musica e cineasta-etnologo. Svolge da anni un’intensa attività di ricerca sulla musica e l’iconografia dei suoni nelle culture orali e sulla teoria e la prassi del film etnico-musicale. Ha effettuato campagne di rilevamento in Brasile sulla musica degli immigrati, pubblicando saggi, libri fotografici e documentari. Ha firmato la regia di molti film scientifici sulla musica e la danza tradizionale italiana e promosso il restauro di diversi classici del nostro cinema etnografico tra cui Meloterapia del Tarantismo di Diego Carpitella. Ha diretto il film Laguna, evento speciale al Festival del Cinema di Venezia (1996) e realizzato I Cieli e la Terra, una ricognizione cinematografica ad ampio raggio sulla musica para-liturgica e la devozione popolare nel Lazio, promossa dalla Discoteca di Stato e l’Agenzia Romana per la Preparazione del Giubileo. Ha firmato il progetto visivo del Museo Etnografico della Provincia di Belluno realizzandone le immagini, le cronofotografie e i concept-film. Ha curato l’allestimento fotografico del Museo dell’Occhiale in Cadore. Ha composto numerose musiche di scena per il teatro di Montherlant, Pasolini, Yourcenar, Amiel, Scarpetta, Ruccello, Molière, Celestini, Copi, Petito, Scarpa, Viviani e Shakespeare, divenendo il musicista della compagnia di Arturo Cirillo. Ha scritto una serie di partiture di danza contemporanea per Adriana Borriello, tra cui Tammorra, Kyrie e Chi è devoto, una produzione della Biennale di Venezia. E' autore del testo letterario della cantata mistica "Vuoto d'Anima Piena" commissionata ad Ennio Morricone per la celebrazione del millenario della cattedrale di Sarsina. Insegna Etnomusicologia presso la Facoltà di Scienze Umanistiche all’Università di Roma “La Sapienza”.