Prof.ssa Flavia Arzeni   Associato 2010-2011 
Dip. di Studi europei, americani e interculturali 
Corso di studi in Mediazione Linguistica e interculturale 
Ricevimento:   Lunedì 15.30-18.30 e al termine di ogni lezione (da concordare individualmente).
Avvisi:  
Moduli 2010/2011:
Introduzione alla mediazione   -   LT  
Letteratura tedesca   I   LT  
Lingua tedesca   ex509   LT  
Lingua tedesca   ex509   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

Profilo:
Flavia Arzeni è professore associato di Letteratura Tedesca moderna e contemporanea presso la Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università di Roma “La Sapienza.” Ha pubblicato saggi , articoli e recensioni su vari aspetti della cultura tedesca del Novecento e in particolare sul teatro,sulla letteratura dell’ esilio e la nuova letteratura “multiculturale”. Oltre che in Italia, ha vissuto e studiato in Germania, in Giappone ,in Inghilterra e negli Stati Uniti . La sua ricerca si è concentrata sull’incontro tra letterature e culture diverse,tra letteratura e arti figurative. Ha approfondito tra l’altro l’influsso dell’arte giapponese sulla cultura europea (e soprattutto tedesca ) in un libro, L’immagine e il segno. Il giapponismo nella cultura europea tra Ottocento e Novecento (Il Mulino1987). Inoltre ha curato un volume sull’incontro di artisti e intellettuali tedeschi con l’Italia : Il viaggio a Roma. Da Freud a Pina Bausch (Edizioni di Storia e Letteratura 2001). Ha studiato anche i rapporti di alcuni scrittori tedeschi con il mondo anglosassone con saggi, in particolare, su Gottfried Benn e

la poetessa Rose Ausländer.

Tra i suoi interessi un tema costante è quello della grande città e metropoli tedesca per eccellenza , Berlino. Ne sono testimonianza il libro Berlino .Un viaggio letterario (Sellerio1997) e molti articoli in quotidiani e riviste.
Negli ultimi anni la sua ricerca si è concentrata su Hermann Hesse e ha pubblicato vari saggi su aspetti meno noti della sua opera. Attualmente lavora a un progetto più ampio intorno alla figura e al messaggio spirituale di Hesse rintracciandone da un lato i legami con la grande tradizione umanistica tedesca (Goethe) e dall’altro i suoi interessi verso altre religioni e culture.

Collabora regolarmente alle pagine culturali del quotidiano “Il Messaggero”.