Prof. Francesco Dante   Associato 2010-2011 
Dip. di Storia, Culture, Religioni 
Corso di studi in Scienze dello sviluppo e della cooperazione internazionale 
Ricevimento:  Giovedì, ore 9.30-13.00 Facoltà di Lettere, Dipartimento di Storia, II piano, stanza n.9
Avvisi:  
Moduli 2010/2011:
Storia dei movimenti religiosi in Europa orientale   I A   LT  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

 Francesco Dante è professore associato presso il Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea della Sapienza Università di Roma. Insegna Storia dei Movimenti religiosi in Europa Orientale. L’interesse e gli studi per la storia religiosa del Cinquecento e la frattura della cristianità occidentale lo hanno portato a uno studio interessato all’Europa nel suo insieme, concepito come incontro fra culture diverse, tra Est e Ovest. .La formazione iniziale centrata sull’età moderna non gli ha impedito di maturare negli anni un interesse per le problematiche post-rivoluzionarie fino ad approdare allo studio dei protagonisti del mondo cattolico della seconda metà dell’Ottocento. Nell’ambito degli interessi legati alla Storia Contemporanea si è occupato dei difficili rapporti tra laici e cattolici, tra Santa Sede e Italia nella seconda metà dell’Ottocento, privilegiando la rivista intransigente dei gesuiti, “La civiltà Cattolica”. Questa fonte è stata l’occasione per approfondire il complesso mondo dell’Europa Orientale, tra cui la Yugoslavia, sede privilegiata dell’incontro-scontro tra culture, etnie e religioni diverse. .Lo studio dell’Enciclica Rerum Novarum, di cui ha scoperto la redazione finale negli archivi de “La Civiltà Cattolica”, è stato l’occasione per approfondire i complessi aspetti dei rapporti tra Chiesa e mondo moderno. (“Storia della Civiltà Cattolica, Ed. Studium, Roma 1991; “Alle radici della “Rerum Novarum”: il contributo di Matteo Liberatore”, in “La Rerum Novarum” e il mondo cattolico italiano, Brescia 1995; “Tomismo e neotomismo a confronto nella Rerum Novarum” in “Rerum Novarum”, écriture, contenu et Réception d’une encyclique”, Ecole Française de Roma, 1997), “I gesuiti de “La Civiltà Cattolica”, Ed. Sturzo 1998; “La politica culturale de “la Civiltà Cattolica”, Ed. Lumsa, Treviso 2001).
Negli ultimi anni lo studio della Civiltà Cattolica è stata l’occasione per un approfondimento delle relazioni culturali e religiose tra Ovest ed Est Europa, tra tradizione cattolica e tradizione ortodossa:  I cattolici e la Guerra di Crimea, Roma 2005. Vienna una finestra sull'Oriente europeo, La nunziatura di Michele Viale Prelà, Roma 2010.