Prof.ssa Maria Serena Sapegno   Associato 2010-2011 
Dip. di Studi europei, americani e interculturali 
Corso di studi in Storia dell'Arte 
Ricevimento:  
Avvisi:  
Moduli 2010/2011:
Studi delle donne e di genere   I A   LM  

Elenco unificato dei moduli:
2009/2010 - 2010/2011
Curriculum:

Si e' occupata di narrativa e poesia italiana antica (Boccaccio, Sacchetti, Petrarca).

Ha analizzato la trattatistica politica dalle origini al '600 (Il trattato politico ed utopico) fino ad includere il pensiero utopico italiano ed europeo (Percorsi dell'utopia da More a Campanella; L’Utopie et l’essai politique en Italie in “Histoire transnational de l’Utopie”).

Ha frequentato a lungo ed a più riprese il pensiero politico e storiografico del Rinascimento fiorentino con particolare attenzione a Machiavelli e Guicciardini (La Storia d'Italia di F. Guicciardini). Ha studiato i problemi della formazione di una tradizione letteraria nazionale (“Italia, Italiani “) e inparticolare il rapporto tra la tradizione retorica italiana e la nascita del romanzo moderno (Tra Poesia e romanzo;Carloantonio Pilati e il discorso della passione politica) nel Settecento; ha inoltre approfondito il contributo a tale processo da parte di teorici e storici della letteratura (La Storia della Letteratura Italiana di G. Tiraboschi). Ha anche studiato la formazione del soggetto poetico nella canzone civile (L’Italia. Una tradizione poetica; L’Italia tra mito e storia. Dalla poesia alla prosa).

Si interessa di scritture femminili (Donne e Romanzo; Elisabetta Caminer tra gestione d’impresa e battaglia culturale) e fa parte del collegio del Dottorato sulle scritture femminili;ha collaborato e collabora a varie riviste (Tuttestorie) anche di teoria femminista quali DWF e Feminist Theory.

Rappresenta dal 1997 “La Sapienza” nella rete tematica europea per la didattica degli Women’s Studies (ATHENA) ,(Psychoanalysis and Feminism). Ha di recente curato il volume Donne in rete. La ricerca di genere in Europa.

Si è anche occupata di critica tematica e psicanalitica (Costanti, varianti, “arbitrarietà” dell’interprete: gli oggetti di Orlando e la critica tematica).

Nell’ambito della ricerca sul linguaggio poetico ha studiato Petrarca (Petrarca e lo stile della Poesia; TU, VOI: a chi si parla?) e il “petrarchismo femminile” di Vittoria Colonna (La costruzione di un Io lirico al femminile nella poesia di Vittoria Colonna; “Sterili i corpi fur l’alme feconde” (Vittoria Colonna, Rime. 30);La poesia di Vittoria Colonna).