Come ci si iscrive al corso di laurea?
L’iscrizione avviene solo on-line, dal sito Infostud. Nel sito dovrai fornire i tuoi dati, una volta completata la procedura potrai stampare il bollettino per il pagamento delle tasse. Se non hai la possibilità di collegarti a internet puoi andare al CIAO per la postazione internet.
L'offerta formativa, i bandi, le scadenze, le modalità operative per il nuovo anno accademico sono disponibili nell'Area Studenti Sapienza.

Cosa devo fare se provengo da un altro corso di laurea o da un’altra Facoltà?
Per le prime informazioni puoi contattare il S.Or.T di Facoltà. Se provieni da un altro Ateneo devi recarti presso la tua facoltà di provenienza e inoltrare la domanda di trasferimento. Se il tuo è un passaggio all’interno dell’Ateneo devi inoltrare una domanda di passaggio. Dalla Segreteria Amministrativa la pratica sarà inviata alla commissione docenti che valuta il riconoscimento dei crediti. Dopo la convalida ufficiale concorderai un piano di studi personalizzato col docente. Potrai cominciare a sostenere esami già da febbraio, in base a quanto stabilito nel piano di studi.

Come si accede ad un corso di laurea?
Dall'a.a. 2009/2010 “La Sapienza” ha iniziato un processo di graduale trasformazione della propria offerta formativa e degli ordinamenti dei corsi di studio, per adeguarli ai contenuti ed alle regole del D.M. 270/04. Tra le varie innovazioni per l’accesso ai corsi di laurea si prevedono test per la verifica delle conoscenze e per regolamentare il numero degli iscritti.
L'offerta formativa, i bandi, le scadenze, le modalità operative per il nuovo anno accademico sono disponibili nell'area Studenti Sapienza.
1)Corsi di studio a numero programmato
Gli studenti che desiderino immatricolarsi ad un corso di laurea a numero programmato devono sostenerne la prova di ammissione, seguendo le procedure previste dai singoli bandi. In questo caso la prova è selettiva ed è necessario superarla per potersi iscrivere. Per ottenere l’immatricolazione definitiva nei corsi di laurea a numero programmato lo studente che abbia superato la prova e si trovi in posizione utile in graduatoria deve effettuare l’iscrizione entro le scadenze previste dai bandi pubblicati sul sito www.uniroma1.it/studenti. Lo studente che avrà sostenuto il test di accesso ad uno dei corsi a numero programmato potrà comunque accedere ai restanti corsi di laurea ad accesso libero della facoltà.
2)Corsi di laurea con prove di ingresso per la verifica delle conoscenze
E’ richiesto il possesso o l'acquisizione di adeguate conoscenze e competenze di base relative alle discipline che sono oggetto degli studi universitari. La adeguatezza delle conoscenze e competenze è accertata mediante lo svolgimento di un test d’ingresso. La partecipazione a tale verifica è obbligatoria: l'eventuale esito negativo non determina la mancata iscrizione ma un obbligo formativo aggiuntivo da assolvere entro il primo anno di corso attraverso attività formative svolte dall’università.  Per ottenere l’immatricolazione definitiva nei corsi di laurea con prove di ingresso per la verifica delle conoscenze lo studente, indipendentemente dal fatto che abbia superato la prova o che gli siano stati attribuiti obblighi formativi, deve effettuare l’iscrizione tramite il servizio Infostud
I termini e le modalità di partecipazione alle prove di singoli corsi o di raggruppamenti sono disciplinate dal bando di concorso. Per immatricolarsi in tali corsi, lo studente dovrà partecipare alla prova secondo le modalità previste dal bando e completare le procedure di immatricolazione, entro i termini previsti nel medesimo bando, indipendentemente dalla posizione conseguita in graduatoria. A seguito dell’esito della prova potrebbero essere attribuiti allo studente alcuni obblighi formativi aggiuntivi che dovranno essere assolti con le modalità previste da ciascuna Facoltà.

 

Nel caso in cui vengano riscontrati debiti formativi?
Per accedere a un corso di laurea lo studente deve avere determinati requisiti curriculari. Per i corsi di laurea la mancanza delle conoscenze ritenute indispensabili per l’accesso a un determinato corso, viene espressa in debiti formativi. Attraverso una verifica di questi requisiti, l’università può decidere che lo studente che non ha preparazione adeguata debba soddisfare dei debiti formativi. Lo studente può comunque iscriversi al corso ma dovrà recuperare questi debiti durante il primo anno attraverso attività formative integrative organizzate dall’ateneo.

Come funziona il corso di laurea?
Un corso di laurea di primo livello prevede che lo studente compia una serie di attività formative quantificate in CFU (crediti formativi universitari). I crediti rappresentano il tempo che spendi per compiere le attività previste dal tuo corso: ogni credito vale 25 ore, questa è l’unità base. Per poter conseguire la laurea devi acquisire 180 CFU. Le attività sono di diverso genere e sono così articolate:
Moduli didattici (ossia le lezioni);
Idoneità informatica (devi dimostrare di saper usare il computer);
Idoneità linguistica (devi conoscere almeno una lingua straniera);
Altre attività formative (possono essere tesine, tirocini ecc).
Il percorso si concluderà con la discussione di una tesi di laurea con la quale si conseguirà il titolo di Laureato.

Come si accede ad un corso di laurea magistrale?
Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea, o di un diploma universitario di durata triennale, o di un titolo di studio riconosciuto idoneo a norma di leggi speciali ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
Ciascun corso di laurea magistrale prevede, altresì, i requisiti curriculari richiesti per l'accesso ed i criteri di verifica dell’adeguatezza della preparazione personale.
Gli studenti in procinto di laurearsi sono, quindi, invitati ad accertarsi di possedere i requisiti necessari per l'accesso alla laurea magistrale di loro interesse.
Gli studenti che vogliono iscriversi ai corsi di laurea magistrale quindi dovranno fare una formale "richiesta di verifica dei requisiti"; a partire dal 20 luglio 2010 tramite www.infostud.uniroma1.it si potranno seguire le procedure per stampare la “domanda di verifica” ossia un bollettino che dovrà essere pagato in base alle scadenze previste da bando.
Lo studente dovrà accedere al portale di Infostud inserire il codice di corso ed effettuare il pagamento di 10 euro. Viene comunque concessa la possibilità agli studenti che non fossero in possesso dei requisiti necessari per l'iscrizione alla Laurea Magistrale di modificare il proprio piano di studi aggiungendo i crediti mancanti. Gli studenti sono invitati a prendere contatto con il Presidente del proprio corso di laurea triennale per apportare le opportune modifiche al proprio piano di studio. Le iscrizioni ai Corso di Laurea Magistrale prive dei requisiti riassunti nell'elenco sottostante saranno respinte. Per l'accesso alle lauree magistrali secondo il D.M. 270/04 non sono possibili debiti formativi, le eventuali carenze curriculari o di preparazione debbono essere assolte prima dell'inizio dei corsi, attraverso la frequenza a corsi singoli.

Come acquisire i CFU per l'accesso alla magistrale?
Gli studenti possono seguire per un anno accademico singoli insegnamenti attivati in corsi di laurea e di laurea magistrale presso l’Ateneo e sostenere i relativi esami di profitto, ricevendone regolare attestazione, comprensiva dell’indicazione dei crediti conseguiti; lo stesso vale per i laureati e i laureandi che abbiano necessità di seguire gli insegnamenti e superare gli esami di profitto di discipline non inserite nei piani di studi seguiti per il conseguimento della laurea ma che, in base alle disposizioni in vigore, siano richiesti per l’ammissione a lauree magistrali o a scuole di specializzazione ovvero a concorsi pubblici. In questo caso non è prevista una limitazione al numero degli insegnamenti per anno accademico.

Cosa sono i moduli didattici?
I moduli didattici ti porteranno ad avere le conoscenze necessarie per laurearti. Nella pratica si tratta di seguire un corso, studiare una bibliografia, svolgere tutte le attività necessarie affinché tu ti senta pronto ad affrontare l’esame finale. I moduli ti danno un corrispettivo in crediti: 6,12 CFU. In termini di impegno da parte tua possiamo fare questo esempio: 6 crediti x 30 ore uguale 180 ore, questo vuol dire che per assimilare il contenuto di un modulo si presume che tu impieghi 180 ore, di cui 24 ore di lezione frontale col docente, le restanti di studio individuale. La validità dei moduli didattici è di sei sessioni, quindi una volta seguito un corso ci sono sei sessioni di esame a disposizione per poterlo sostenere (tre per i moduli impartiti da professori a contratto).

Come sapere che esami sostenere?
Esiste una tabella con gli esami per ogni curriculum o percorso consigliato: sono gli indirizzi del corso di laurea, ossia tutti gli esami che ti è consigliato fare per specializzarti in un ambito. All’interno di ogni curriculum la tabella è divisa in anni di corso: ogni anno si dovrebbero compiere attività che ti portino a circa 60 crediti. Gli insegnamenti che indicati nella tabella si riferiscono a campi del sapere molto differenti. Le tabelle al’interno dei manifesti presentano nella prima colonna di sinistra il tipo di insegnamento (base, caratterizzanti, affini, altre attività formative), poi il settore scientifico disciplinare (SSD), l’insegnamento, i docenti, i cfu. Il nome dell’insegnamento è accompagnato da un codice alfanumerico che serve a identificare unicamente il docente e il modulo.

Cos’è un Dipartimento?
Il centro della vita dell’Università è il Dipartimento, dove affluiscono i docenti delle discipline affini dal punto di vista scientifico. Il Dipartimento è la struttura base sulla quale si svolge la ricerca ed è  il luogo della Facoltà dove i docenti studiano, ricevono gli studenti e svolgono parte delle lezioni. All’interno di un Dipartimento esistono inoltre una serie di strutture a sostegno della didattica e della ricerca. La biblioteca, ad esempio, è un importante sostegno allo studio che ti invitiamo a sfruttare. Troverai del personale specializzato e dei tuoi colleghi borsisti che ti spiegheranno come usufruire del servizio della biblioteca.

Come devo organizzare il calendario delle lezioni?
Consulta le bacheche dei professori di Scienze Umanistiche ed il sito FSU. In ogni Dipartimento ci sono le bacheche degli insegnamenti presenti. Vi troverai insegnamenti, orari, aule, appelli. Ma come scegliere la combinazione delle materie? Vedi il prospetto degli orari del I anno del tuo corso di Laurea sul sito della Facoltà, nell’area dedicata alle matricole, o nelle bacheche.

Con che criterio devo scegliere fra tanti professori che fanno la stessa materia?
Al di là delle esigenze legate agli orari delle lezioni, ci sono vari criteri per scegliere, innanzitutto controlla che l’accesso alle lezioni non sia diviso per canali.
Cos’è un canale? Se, ad esempio, trovi scritto A-L vuol dire che possono frequentare le lezioni solo coloro il cui cognome inizia con le lettere comprese fra A e L. Sul sito per ogni materia è indicato il Corso di Laurea a cui fa riferimento e se è per laurea triennale o magistrale.
Ogni docente ha organizzato i moduli in modo da offrire allo studente una progressione nello studio: dal modulo propedeutico al modulo monografico o avanzato, pertanto è sempre opportuno rivolgersi al docente all’inizio della frequenza del corso.
A questo punto entrano in gioco le tue preferenze circa gli argomenti da studiare: cerca di scegliere corsi che abbiano un’attinenza alle tue materie di studio o che possano aiutarti ad approfondire il campo che hai scelto.

Come trovo le aule delle lezioni?
Le lezioni si svolgono in diverse strutture della Facoltà: nella sede centrale o presso sedi distaccate come Villa Mirafiori, Ex Vetreria Sciarra, Centro Teatro Ateneo. Per dirigerti correttamenteconsulta il calendario con gli orari delle lezioni e prendere visione del prospetto delle aule.

Cosa devo fare se non posso frequentare le lezioni?
Per essere considerati studenti frequentanti si deve aver seguito almeno il 75% delle lezioni. Può capitare che alcune lezioni si sovrappongano e non si possa seguire una materia; può darsi che per esigenze personali o lavorative si sia impossibilitati a frequentare; in questi casi si dovrà affrontare l’esame di fine corso come studenti non frequentanti: la differenza è che si devono studiare dei libri in più per integrare il tempo di lezione frontale di cui non si è potuto usufruire. La bibliografia integrativa dovrebbe essere visibile nella bacheca del professore, in caso contrario è bene concordarla per tempo con il docente.

Cosa devo portare all’esame?
Dopo essersi prenotati attraverso il Infostud è necessario stampare la ricevuta di prenotazione che deve essere firmata dal professore.  Serve un documento d’identità, la ricevuta della prima rata delle tasse di iscrizione, il numero di matricola. È importante sapere che aver sostenuto un qualunque scritto, una prova in itinere o un esonero, non equivale ad aver superato l’esame: per avere validità devi sempre verbalizzare la prova sostenuta.
E' attiva la prenotazione e verbalizzazione elettronica: www.infostud.uniroma1.it

Come faccio ad essere aggiornato se sono uno studente fuori sede?.
Sul sito della Facoltà di Scienze Umanistiche scienzeumanistiche.uniroma1.it potrai visionare il manifesto dei corsi di studio con gli esami per ogni curriculum o percorso consigliato, gli orari e le aule delle lezioni, i giorni di ricevimento dei professori e le e-mail di riferimento. Inoltre attraverso il forum si possono porre delle domande sulla didattica, visionare gli avvisi della Facoltà; comunicare con altri studenti sulle iniziative della Sapienza e sui singoli corsi di laurea, scambiare libri e dispense, e molto altro.

Come scegliere il docente-relatore con cui laurearsi?
Per scegliere il docente e quindi la materia in cui laurearsi è necessario aver dato un esame con il docente, ed è auspicabile aver ottenuto un buon voto. Può essere utile aver dato più di un esame nella disciplina in cui si intende intraprendere una ricerca, così da essere più preparati per poterla svolgere.

Cosa succede se non riesco a stampare la ricevuta dell’esame da infostud?
Se ci si è prenotati attraverso il sistema Infostud ma non si è stampata la ricevuta di prenotazione, il nome dello studente comparirà tra i verbali del docente e quindi l’esame verrà registrato normalmente. Se non ci si è prenotati il docente verbalizzerà su un verbale in bianco, aggiungendo lo studente.In entrambi i casi lo studente potrà sostenere l’esame che verrà visualizzato sulla sua pagina Infostud, ma non avrà alcuna ricevuta d’esame.

Come si calcola la media ponderata?
Per calcolare la media ponderata occorre moltiplicare i voti dei singoli esami per i crediti (es. 30x4=120), sommare tutti i risultati e poi dividere per il numero totale dei crediti (120 per la laurea triennale, 180 per la magistrale), così trovi la media. Per conoscere il punteggio di base al quale verranno poi aggiunti i crediti dalla commissione di laurea dovrai moltiplicare la media per 11 diviso 3 (es. 29x11:3=106).

Quali studenti possono usufruire di esenzioni?
La Sapienza prevede esenzioni per gli immatricolandi meritevoli che hanno conseguito il diploma di maturità a conclusione dell’anno scolastico 2009-2010 con una votazione pari a 100/100 e lode. Lo stesso riguarda gli studenti che nel corso di studi otterranno i requisiti di merito. Info sul Manifesto generale degli studi 2010-2011 e sul sito www.uniroma1.it/studenti. La Sapienza e Laziodisu prevedono borse di studio e esenzioni per studenti e immatricolandi, si veda il sito www.laziodisu.it. Per altre esenzioni riguardanti studenti disabili, studenti beneficiari di borse di studio di vario titolo si veda il Manifesto generale degli studi 2010-2011 art. 13, 14, 15, 16.