Letteratura inglese II L-LIN/10 A.A. 2010-2011
Mario Costantino Benedetto  Martino martinomoio@libero.it
integrato no
Ricevimento: AVVISO: Ricevimenti ottobre-febbraio: Lunedì: ore 16.30-18.30 Giovedì: ore 9-11. I ricevimenti, per il perido di lezioni di II semestre, saranno invece 16-17.30 il lunedì, e 11.30-13 il giovedì. I ricevimenti hanno luogo presso studio del docente, Villa Mirafiori, corridoio di inglese
avvisi:  PIANI DI STUDIO della Laurea Magistrale in "Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione". Prima di compilare il piano di studi gli studenti di ordinamento 2011-12 sono pregati di consultare la GUIDA relativa, sotto il nome del Presidente del corso, sul sito del Dipartimento di Studi Europei, Americani e interculturali Appelli esami 2011-12: 8/2, 27/2, 21/6, 5/7, 10/9, 27/9 (straordinari: 23/1 e 10/5) Gli appelli d'esame, a meno di altra indicazione, hanno luogo presso lo studio del docente, Villa Mirafiori, corridoio di inglese, ore 9
Introduzione al romanzo inglese del Settecento
cfu ex270   6 cfu ex509   4  
   LT   secondo semestre
descrizione ex270 Il modulo si prefigge di ripercorrere le origini del romanzo inglese tra il 1690 e il 1770, studiando sia gli aspetti strutturali dei testi sia il rapporto che li congiunge ai grandi mutamenti socioculturali avvenuti nella prima modernità (lo sviluppo dell’ideologia borghese e dell’individualismo, la nascita della contrapposizione tra ideologia progressiva e ideologia conservatrice, l’accrescersi della mobilità sociale, il sorgere della scienza empirica, la secolarizzazione, la nascita dell’opinione pubblica). Il romanzo verrà considerato nella duplice accezione di novel e romance: l’idea di fondo del modulo sarà che il Settecento vide non solo le origini del romanzo realista, ricondotto nella cultura anglosassone alla categoria di novel, ma anche quelle di altri generi non propriamente realistici, ricondotti, in virtù della loro componente fantastica, alla categoria del romance, ma legati in modo indissolubile al sorgere della nuova epistemologia e dei nuovi valori. Oggetto del nostro studio sarà dunque la narrativa settecentesca nella sua vasta gamma di forme e sperimentazioni: ci concentreremo sul romanzo sentimentale, sui viaggi immaginari, sulle apparition narratives e sul romanzo gotico, senza dimenticare le invenzioni di Laurence Sterne, apparentemente rivoluzionarie ma di fatto legate a una tradizione satirica che precede le origini del novel. Un’attenzione non minore verrà dedicata alle teorie estetiche, spesso contenute o implicate dai testi stessi: le trasformazioni della prosa narrativa che ebbero luogo tra Sei e Settecento si accompagnarono a importanti rivolgimenti nella pratica critica – risale ad esempio a questo periodo la nascita delle recensioni sui periodici.
descrizione ex509
bibliografia ex270
Testi primari: Daniel Defoe, “The Apparition of Mrs. Veal” (disponibile on line). Daniel Defoe, Robinson Crusoe, Penguin. Jonathan Swift, Gulliver’s Travels, Penguin. Samuel Richardson, Pamela, Penguin. Henry Fielding, Joseph Andrews. Inoltre, disponibili on line, estratti da: William Davenant, Gondibert; The Adventures of Mr. T. S., English Merchant; Aphra Behn, Oroonoko; William Dampier, A New Voyage Round the World; Joseph Addison, The Spectator; Henry Fielding, Tom Jones; Laurence Sterne, The Life and Opinions of Tristram Shandy, Gentleman; Horace Walpole, The Castle of Otranto, Henry Mackenzie, The Man of Feeling. Critica: Ian Watt, Le origini del romanzo borghese, Bompiani. Michael McKeon, “Prose Fiction: Great Britain”, in George Alexander Kennedy, Hugh Barr Nisbet, Claude Rawson, a cura di, The Cambridge History of Literary Criticism, The Eighteenth-Century, Cambridge University Press, pp. 238-264 (disponibile in fotocopia). Michael McKeon, “Generic Transformation and Social Change: Rethinking the Rise of the Novel”, da M. McKeon, Theory of the Novel: A Historical Approach, Johns Hopkins University Press, pp. 382-399 (disponibile in fotocopia). Riccardo Capoferro, Defoe: guida al “Robinson Crusoe”, Carocci. Storia letteraria: Paolo Bertinetti, Breve storia della letteratura inglese, Einaudi, cap. V.
bibliografia ex509
valutazione
obiettivi ex270
risultati ex270
note Ricevimento martedì, 10.30-12.30, stanza del prof. Martino
orario e luoghi lezioni
Consultare gli orari del corso di Letteratura Inglese II (12 CFU) del prof. Martino.