Mediazione linguistica e interculturale - L-LIN/11 A.A. 2011-2012
Anna Lucia  Accardo
integrato
Ricevimento:
avvisi:  
Est vs. Ovest nella cultura americana
cfu ex270   6 cfu ex509    
   LT   primo semestre
descrizione ex270 Su ogni brano scelto, prima di intraprendere la traduzione, si cercherà di ricostruire la fabula minima, narratore/i, punto di vista, di procedere dunque a un’analisi stilistica (registro linguistico – campo, modo, tono formale, colto, colloquiale, gergale ecc., predominanza paratassi/ipotassi, dialoghi, descrizioni ecc.), di inserire il brano nel contesto storico-culturale appropriato. I testi da tradurre sono divisi in due gruppi: alcuni documenti – “The Declaration of Independence” (1776), “What to the Slave is the Fourth of July” (1852), Barack Obama “Election Night Speech” (2008) – che forniscono uno spaccato della cultura statunitense di riferimento e una scelta di brani che rivelano l’influsso del Buddhismo sulla cultura statunitense (poesie di Whitman e di Thich Nhath Hanh, racconti tratti da C. Johnson, The Sorcerer’s Apprentice, Dr. King’s Refrigerator, e da Samrat Upadhay, Arresting God in Kathmandu, The Royal Ghost).
descrizione ex509
bibliografia ex270 Testi metodologici obbligatori U. Eco, Dire quasi la stessa cosa, Bompiani, 2003; P. Faini, Tradurre, manuale teorico pratico, Carocci, 2004; M. L. Wardle, Avviamento alla traduzione, Liguori, 1996 M. A. Saracino, “Vivere tra le lingue. Tradurre, mediare, interpretare” (fotocopie a disposizione) New Grammar Spectrum for Italian Students, Oxford/ La Nuova Italia, 2008 L’elenco dettagliato dei testi verrà fornito nel corso delle lezioni. Dire quasi la stessa cosa
bibliografia ex509 Dire quasi la stessa cosa.
valutazione
obiettivi ex270
risultati ex270
note
orario e luoghi lezioni