Teoria e pedagogia dell’attore - L-ART/05 A.A. 2011-2012
Roberto  Ciancarelli roberto.ciancarelli@uniroma1.it
integrato
Ricevimento: Giovedė ore 16.30, stanza 112, I piano, ex vetrerie Siarra. Prenotazione sul sito del DASS
avvisi:  
Tradizione, formazione e modelli di trasmissione del lavoro dellšattore.
cfu ex270   12 cfu ex509    
   LT   secondo semestre
descrizione ex270 l corso č dedicato allšanalisi delle modalitā di trasmissione delle conoscenze relative al lavoro dellšattore nelle diverse tradizioni sceniche: dal delle compagnie ottocentesche alla istituzionalizzazione dellšinsegnamento nelle accademie e nelle scuole teatrali, dalle forme dellšapprendistato dei teatri di tradizione asiatici al training dei Teatri-Laboratorio nel Novecento europeo. Il corso č dedicato inoltre allšanalisi degli insegnamenti che i maestri della scena del Novecento hanno articolato in concrete modalitā operative, in esercizi e applicazioni pratiche che valorizzano lšarte dellšattore come disciplina pedagogica e percorso di ricerca.
descrizione ex509
bibliografia ex270 (per frequentanti e non frequentanti) PARTE PRIMA 1. Materiali del Corso 2. F. Cruciani, Registi, pedagoghi e comunitā teatrali del XX secolo, Firenze, Sansoni, 1985 (Roma, Editori & Associati, 1995 ­ Editoria e Spettacolo, 2006) 3. K. S. Stanislavskij, Il lavoro dellšattore su se stesso, Roma-Bari, Laterza, 2008 2 testi a scelta nel seguento elenco: M. Schino, La nascita della regia teatrale, Roma-Bari, Laterza, 2003 M. Cechov, La tecnica dellšattore, Roma, Dino Audino Editore, 2006 F. Cruciani, J. Copeau o le aporie del teatro moderno, Roma, Bulzoni, 1971 J. Copeau, Artigiani di una tradizione vivente. Lšattore e la pedagogia teatrale, a cura di M.I. Aliverti, Firenze, La casa Usher, 2009 J. Copeau, Il luogo del teatro: antologia degli scritti, a cura di M. I. Aliverti, Firenze, La Casa Usher, 1988 C. Dullin, La ricerca degli dei, a cura di Daniele Seragnoli, Firenze, La Casa Usher, 1986) L. Strasberg, Lezioni allšActors Studio, a cura di Paolo Asso, Roma, Dino Audino Editore, 2004 G. G Colli, Una pedagogia dellšattore. Lšinsegnamento di Orazio Costa, Roma, Bulzoni, 1989 R. Laban, La danza moderna educativa, a cura di L. Delfini, F. Zagatti, Ephemeria, 2009 PARTE SECONDA 1. E. Barba, La canoa di carta. Trattato di antropologia teatrale, Bologna, Il Mulino, 2006 [1993] (oppure E. Barba, N. Savarese, L'arte segreta dell'attore. Un dizionario di antropologia teatrale, Milano, Ubulibri, 2005 ) 2. F. Ruffini, Dal lavoro dellšattore al lavoro su di sé, Roma-Bari, Laterza 2005 3. M. De Marinis, In cerca dellšattore. Un bilancio del Novecento teatrale, Roma, Bulzoni, 2000 4. R. Ciancarelli, (a cura di), Il ritmo come principio scenico, Roma, Dino Audino editore, 2006 1 testo a scelta nel seguente elenco: L. Allegri, Lšarte e il mestiere. Lšattore teatrale dallšantichitā ad oggi, Roma, Carocci, 2005 C. Vicentini, Lšarte di guardare gli attori. Manuale pratico per lo spettatore di teatro, cinema e televisione, Venezia, Marsilio, 2007 C. Molinari, Lšattore e la recitazione, Roma-Bari, Laterza, 2008
bibliografia ex509
valutazione
obiettivi ex270
risultati ex270
note ORARIO LEZIONI Martedė, mercoledė, giovedė Ore 18-20 Aula B ex Vetrerie Sciarra (via dei Volsci). A partire da martedė 6 marzo 2012
orario e luoghi lezioni